Camera Armor

Camera Armor: Analisi ed impressioni

Abbiamo provato il modello destinato ai corpi DSLR Nikon D300 e D700 del guscio in gomma siliconica prodotto dalla nota azienda americana; di seguito troverete le nostre impressioni.

Cosa troviamo nella confezione

La confezione, sostanzialmente identica per tutti i prodotti delle linea, reca chiara l'indicazione dei modelli di corpi macchina a cui il prodotto è adattabile.

Confezione


Una volta aperta ci fa trovare tutto ciò di cui abbiamo bisogno:

  • Il libretto d'istruzione
  • Due schermi destinati a proteggere i due display presenti sul corpo macchina
  • Un anello paraluce da applicare all'obbiettivo con relativo cordino per il copri obbiettivo
  • Il blocchetto destinato a proteggere la slitta del flash
  • L'adattatore prolunga per il fissaggio del cavalletto
  • Il guscio vero e proprio
  • Il fondo del guscio

Contenuto confezione

Montaggio

La prima operazione da fare per il montaggio del guscio è rimuovere completamente la cinghia tracolla dal corpo macchina ed ovviamente rimuovere anche l'obbiettivo.
Si monta lo schermo di protezione del display posteriore che si fissa a scatto autonomamente, si passa poi a rimuovere il fondo del guscio.
Si appoggia lo schermo di protezione del display superiore; si deve avere l'accortezza di tenerlo un minimo in posizione durante il montaggio del guscio perché, a differenza dello schermo per l'LCD, non è ancorato autonomamente al corpo macchina.
Dall'alto si infila il guscio vero e proprio, si aggancia la protezione del display superiore e si sistema il guscio fino a farlo adattare correttamente al corpo macchina, adesso il più è fatto.
Si riaggancia il fondo al guscio, si monta l'anello adattatore per il cavalletto ed a questo punto possiamo rimontare la cinghia tracolla.
Si inserisce la protezione per la slitta del flash, abbiamo terminato.

Fine assemblaggio

Impressioni: feeling d'uso, impugnatura ed accesso ai comandi

Cominciando dalle operazioni di montaggio, lo schermo in policarbonato per l'LCD risulta a mio parere, essere un po' troppo forzato per arrivare ad agganciarsi al corpo macchina, le altre operazioni di montaggio non presentano particolari problemi.
Rispetto al precedente design del guscio, destinato alla D300 uscita ormai qualche anno or-sono, è apprezzabile la presenza della protezione anche per il display superiore, anche se rende  quella porzione del guscio leggermente più ingombrante; personalmente avrei preferito una soluzione con una protezione a minor spessore.
Si deve insistere un poco per fissare il fondo al guscio; questo è dovuto al nuovo design degli agganci, adesso nettamente più pronunciati:

Fondo smontato

Una volta che il fondo è in sede si però ha la certezza di non perderlo, è veramente ben fissato.
Un aspetto che considero negativo consiste nel fondo del guscio che non permette che il nottolino di prolunga dell'attacco per il cavalletto si appoggi direttamente sul corpo macchina, ma rimane su un (sottile) strato gomma del fondo... questo non consente di avere un aggancio stabile perché lascia una superficie di appoggio flessibile... non va bene, l'attacco per il cavalletto deve essere sempre rigido altrimenti sono guai!
Per fortuna si rimedia facilmente: la gomma è sottile, la si elimina con un taglierino senza problemi ed a lavoro finito il nottolino si può avvitare al corpo macchina correttamente.

Fondo

Risulta invece particolarmente comodo che sia sempre accessibile il vano batteria senza nessuna necessità di smontare il fondo (a meno di non dover montare l'impugnatura verticale MB-D10).
Il paraluce da applicare all'obbiettivo è sicuramente adattabile a parecchie lenti (la casa costruttrice dichiara da 52 fino a 77 millimetri di diametro), ma non è universale; offre una protezione efficace, ma attenzione alle lenti con focale molto corta... provarlo prima e verificare l'assenza di vignettatura!

Il blocchetto destinato a proteggere la slitta del flash (nel modello precedente era parte integrante del guscio principale) è perfettamente adattato alla slitta, aggiunge un po' di ingombro alla parte superiore, ma protegge bene. Essendo di dimensioni così contenute è mio parere che sia destinato prima o poi a perdersi (personalmente preferivo la versione integrale, ma posso capire che per qualcuno possa risultare scomodo a flash montato).
Il grip sul materiale è buono, l'impugnatura è percettibilmente più ingombrante anche se non eccessiva. Alcuni comandi sono ancora accessibili direttamente attraverso cavità nel guscio, mentre la maggior parte dei pulsanti sono completamente coperti dalla protezione, che comunque riporta le scritte dei comandi sottostanti.

Corpo dall'alto

Risulta un po' difficoltoso l'accesso ai pulsanti posti intorno alla baionetta di attacco dell'obbiettivo, in particolare proprio il pulsante di sblocco meccanico della baionetta è coperto dal guscio e si fa un po' fatica a capire se il pulsante è stato premuto abbastanza a fondo in modo da sbloccare l'obbiettivo, ma ci si adatta velocemente.

Fronte imbottitura

L'accesso alla rotella di regolazione anteriore non è proprio agevole (in quel punto il guscio è piuttosto spesso e la fessura è abbastanza sottile), ok quella posteriore.

Rotella anteriore

Rimangono completamente accessibili a guscio montato, oltre al già citato sportello per la batteria, anche lo sportello laterale che contiene l'alloggiamento della scheda di memoria e allo stesso modo l'altro sportello laterale con i connettori di collegamento.

Sportello accesso CF

Conclusioni

Pensato con lo specifico intento di proteggere la macchina fotografica, questo prodotto riteniamo svolga più che onorevolmente il proprio lavoro. L'impugnatura è sicuramente più ingombrante e vi dovrete abituare, in compenso offre un ottimo grado di protezione contro potenziali urti da praticamente ogni angolazione (certo se lanciate la macchina fotografica dalla finestra, non vi aspettate miracoli!).
La geometria del guscio direi che è visibilmente il buon risultato finale di un compromesso tra il grado di protezione offerto e le esigenze di mantenere un comodo accesso ai comandi ed una buona ergonomia di impugnatura.
L'incremento di peso è assolutamente modesto ed ogni componente del guscio lo possiamo tranquillamente lavare con acqua e sapone.

Per una cifra inferiore ai 50 euro, se siete fotografi con la predilezione per l'outdoor è un acquisto che è sicuramente da prendere in considerazione; farete presto l'abitudine al nuovo feeling che avrete nell'impugnare il vostro corpo macchina protetto dal Camera Armor.

Visita il sito del costruttore, che offre una gamma di prodotti adatta a tutti i tipi più diffusi di corpi macchina.

www.cameraarmor.com

Share

Comments   

 
+1 #3 Guest 2013-04-27 12:06
Ho anche io il Cameraarmour sulla mia D700 e funziona molto bene, nonostante venga maltrattata abbastanza spesso e' ancora perfetta come quando e' uscita dai magazzini Nital.
Report to administrator
 
 
0 #2 luca 2012-08-07 22:32
Quoting Tiziano:
e se si ha l'esigenza di avere montato sul fondo della macchina il battery grip ????


Il modello testato ha tutto il fondo che è rimovibile quindi lo si può usare anche con il battery grip senza problemi, anzi si trovano dei gusci da montare proprio su questi ultimi.
Report to administrator
 
 
0 #1 Tiziano 2012-04-11 23:56
e se si ha l'esigenza di avere montato sul fondo della macchina il battery grip ????
Report to administrator
 

Share!

FacebookGoogle Bookmarks